Italicum: presentato ricorso al Tribunale di Roma

«E’ stato presentato stamani anche presso il Tribunale di Roma il ricorso contro l’Italicum, depositato nei giorni scorsi in altri distretti di Corte d’Appello. L’iniziativa e’ stata illustrata in una conferenza stampa a Montecitorio dagli avvocati Anna Falcone e Felice Besostri, da Antonello Falomi e dal costituzionalista Gianni Ferrara e dai parlamentari firmatari del ricorso odierno. Il primo firmatario del ricorso romano e’ stato Gianni Ferrara, e tra le altre firme vi sono quelle di parlamentari di Si (Loredana De Petris, Arturo Scotto, Stefano Fassina) e di MSs (Alessandro Di Battista e Roberta Lombardi). Besostri ha spiegato che finora il ricorso per incostituzionalita’ e’ stato depositato a Milano, Venezia. Potenza, Catanzaro, Ancona, Torino, Trieste, Bari, Lecce e L’Aquila, ed e’ imminente la presentazione a Catania e Palermo. Una “seconda ondata” di ricorsi in altre sedi partira’ dopo che si conosceranno la posizione dell’Avvocatura dello Stato. Cosa che avverra’ tra il 10 e il 21 gennaio: in quelle date e’ atteso il deposito dei documenti dell’Avvocatura a Milano, mentre la prima udienza in un Tribunale sara’ il 2 febbraio a Potenza.

Ferrara ha detto ch e’ “impossibile opporsi agli argomenti” dei ricorsi. “La Corte costituzionale – ha aggiunto – se non vuole suicidarsi e rinnegarsi deve accoglierli”. Il Costituzionalista ha auspicato che si riesca ‘a far percepire le ragioni dell’iniziativa”, coinvolgendo tutta l’opinione pubblica. “E’ la coscienza democratica del Paese che deve ribellarsi e il sostegno al ricorso deve essere il piu’ ampio possibile”.

(ANSA) 18 Novembre 2015

 

rad_R
Intervista a Felice Carlo Besostri sui ricorsi contro l’Italicum

Conferenza stampa – Presentazione Ricorso anti Italicum al Tribunale di Roma

Roma – 18 Novembre 2015

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.