COMUNICATO STAMPA “Europorcellum”

«Si è discussa questa mattina, davanti alla Corte costituzionale, la questione di legittimità costituzionale della legge elettorale per le europee.

Il c.d. “Europorcellum” era stato oggetto di un ricorso presentato dall’avv. Felice Carlo Besostri e altri avvocati in vari tribunali italiani già prima della celebrazione delle ultime elezioni europee del 2014. Il Tribunale di Venezia, in accoglimento della questione relativa all’incostituzionalità della soglia di sbarramento del 4%, aveva rimesso gli atti alla Corte costituzionale nel maggio scorso.
Questa mattina hanno discusso davanti alla Corte costituzionale gli avvocati Felice Carlo Besostri e Anna Falcone, alla presenza dell’avv. Francesco Versace del foro di Venezia.
Si attende al più presto il pronunciamento della Corte costituzionale che, in caso di accoglimento, ripristinerebbe un sistema elettorale pienamente rappresentativo anche per l’Italia, secondo un modello più democratico e coerente con il nuovo ruolo del Parlamento europeo, quale espressione di tutti i cittadini europei”.
Avv. Anna Falcone
Avv. Felice Besostri

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.