Nel segno di Olof Palme, Carlo Rosselli, Thomas Sankara e contro la crisi globale della democrazia

COMUNICATO STAMPA

Il Presidente della Commissione Cultura del Comune di Milano, in collaborazione con il Movimento Roosevelt, invita al convegno: “Nel segno di Olof Palme, Carlo Rosselli, Thomas Sankara e contro la crisi globale della democrazia”, che si terrà venerdì 3 maggio 2019, presso la Sala conferenze del Museo del Risorgimento, a Palazzo Moriggia, via Borgonuovo 23 (Brera), dalle ore 10 alle 17.30. A poche settimane dall’appuntamento elettorale del 26 maggio per il rinnovo dei rappresentanti al Parlamento europeo, il Presidente della Commissione Cultura del Consiglio comunale di Milano, Angelo Turco, invita ad un evento “che si inserisce in un solco di iniziative volte a rendere sempre di più Milano una città della memoria, ovvero attenta ad esaminare e ad approfondire i momenti decisivi della storia contemporanea, attraverso manifestazioni, convegni e momenti di studio aperti alla massima partecipazione dei cittadini”.

Così Turco annuncia l’incontro che il 3 maggio prossimo, nella significativa sede del Museo del Risorgimento, riannoderà i fili di alcune tra le testimonianze politiche più significative del nostro tempo come quelle di Olof Palme, Carlo Rosselli e Thomas Sankara: pensatori e politici barbaramente assassinati mentre rendevano testimonianza, con la loro opera di governo e di elaborazione politica, ai valori socialisti, democratici e liberali di progresso, giustizia sociale e di pari opportunità per tutti i cittadini e i popoli. Rosselli, Palme e Sankara: martiri della democrazia che tentarono di realizzare modelli di governo della cosa pubblica che fossero coerenti con valori profondamente umanitari e attenti all’interesse collettivo dei molti, piuttosto che di pochi privilegiati. “Per il Movimento Roosevelt – dichiara il Presidente, Gioele Magaldi, filosofo e politologo l’appuntamento del 3 maggio non sarà l’occasione di una mera rievocazione nostalgica ed erudita di questi giganti della storia del Novecento, ma piuttosto la presentazione pubblica di un nuovo laboratorio ideologico e culturale, quale intende essere il MR, indispensabile per fronteggiare la pervasiva egemonia che il Neoliberismo esercita da anni su ogni aspetto della vita politica, sociale ed economica dell’Occidente e del mondo globalizzato”.

Rispetto a tale egemonia e alla “crisi globale della democrazia” preconizzata dal famigerato pamphlet “The Crisis of Democracy” del 1975, che del Neoliberismo costituì uno dei principali manifesti programmatici, il MR intende proporre una nuova prospettiva ideologico-culturale: quella del Socialismo liberale. Una visione della polis, della società e dell’economia, che è stata marginalizzata durante la storia del XX secolo, ma che rappresenta probabilmente l’unica proposta in grado di restituire democrazia sostanziale (e non solo formalistica) e prosperità diffusa all’umanità del XXI secolo – conclude il Presidente Magaldi. Per identificare gli elementi chiave di un Socialismo liberale per il Terzo Millennio, il MR intende ripartire dalla grande lezione di giganti come Carlo Rosselli, Olof Palme e Thomas Sankara, mettendo bene a fuoco in che modo la storia dell’Europa,
dell’Africa e dell’intero pianeta avrebbe potuto essere diversa se costoro non fossero stati eliminati con la violenza, ed evidenziando come sia possibile oggi riprendere, attualizzare e perfezionare la loro idea di democrazia, libertà, uguaglianza e giustizia sociale. Particolare attenzione il MR intende dedicare alla progettazione e all’attuazione di un New Deal di stampo rooseveltiano per l’Europa e a quella di un Piano Marshall per l’Africa, che possa vedere l’intero sistema-Italia protagonista di queste sfide. Interverranno all’evento del 3 maggio numerosi soci della comunità rooseveltiana oltre a rappresentanti della politica, della società, dell’economia e della cultura. Integreranno lo svolgimento della ricca kermesse le riflessioni di Marco Cospito (Ambasciatore italiano in Svezia) e la relazione del (già) senatore Felice Besostri (illustre avvocato e costituzionalista), che offrirà anche una preziosa testimonianza diretta su Olof Palme, da lui conosciuto personalmente.

Tra i relatori, presenti anche il professor Antonino Galloni (economista, già grand commis di Stato); il professor Paolo Becchi, filosofo del diritto, autore di Italia sovrana (Sperling & Kupfer, 2018) per anni accreditato anche come il principale ideologo del M5S; l’avvocato Gianfranco Pecoraro/Carpeoro (giurista e scrittore), il dott. Otto Bitjoka (imprenditore e banchiere camerunense operante da decenni in Italia); il dott. Marco Moiso (esperto di marketing e pubblicità); il professor Sergio Magaldi (filosofo); il professor Egidio Rangone (economista); il dott. Danilo Broggi (top manager nel settore pubblico e privato); l’avvocato Pierluigi Winkler (giurista); il dott. Giovanni Smaldone (esperto di rigenerazione urbanistica); il professor Michele Petrocelli (politologo); il dott. Aldo Storti (politologo e antropologo); il (già) senatore Marco Perduca e il magistrato Lorenzo Pernetti. Nel corso dell’evento verrà anche presentato il best-seller di Ilaria Bifarini (economista) “I coloni dell’austerity. Africa, neoliberismo e migrazioni di massa” e saranno proposte due brevi rappresentazioni teatrali sulle figure di Sankara e Rosselli a cura di Ricky Dujany (regista e scrittore) e Diego Coscia (autore ed attore). Infine, il regista Carlo Toto presenterà il trailer del docu-film “M: il Back-Office del Potere” (sceneggiatura di Paolo Mosca, Carlo Toto e Gioele Magaldi).

Per conto della dirigenza MR interverranno anche: Daniele Cavaleiro, Roberto Alice, Fiorella Rustici, Zvetan Lilov, Alberto Allas, Roberto Luongo, Roberto Hechich, Massimo Della Siega e Roberto Peron. Altri importanti partecipanti interni o esterni al MR verranno menzionati con successivi comunicati ad hoc o presentati direttamente alla Stampa venerdì 3 maggio nel corso della mattinata. L’invito alla stampa per illustrare i contenuti e gli obiettivi dell’incontro è fissato per le ore 10,00 di venerdì 3 maggio 2019 presso la Sala conferenze del Museo del Risorgimento, in via Borgonuovo 23, con Angelo Turco (Presidente della Commissione Cultura del Comune di Milano), Gioele Magaldi (Presidente del Movimento Roosevelt) e Patrizia Scanu (Segretaria Generale MR) che saranno a disposizione dei giornalisti per rispondere alle loro domande.

Per informazioni rivolgersi a: segreteria.generale@movimentoroosevelt.com presidenza@movimentoroosevelt.com //www.movimentoroosevelt.com Coordinamento ufficio stampa e relazioni esterne: Monica Soldano mobile (39) 348 28 79 901

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.