Laicità: una costruzione difficile

«Sabato 20 settembre 2014 Ore 17:00 – 20:00
sala del Consiglio di Zona 3 – via Sansovino 9 – Milano

Laicità: una costruzione difficile

Confronto tra i rovesci e le regressioni dell’Italia laica nata il XX settembre 1870 e gli esiti delle primavere arabe

Proiezione del documentario Laicité Insh’Allah della regista tunisina Nadia El Fani – vincitore del Prix de la Laicitè 2011 – v.o. sottotitoli in italiano a cura di UAAR

Dibattito con:

Ouejdane Mejri – Associazione PONTES dei tunisini in Italia

Sumaya Abdel Qader – scrittrice di origini palestinesi

Pietro Adamo – docente di storia moderna all’Università di Torino

Felice Besostri – avvocato, Circolo La Riforma-GdV

presenta Valeria Rosini, rappresentante della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni e coordinatrice UAAR Milano.

SINOSSI del docu-film

Agosto 2010: la Tunisia è nel mezzo del Ramadan, sotto il regime di Ben Ali. Malgrado la censura imperante, Nadia El Fani riesce a filmare un paese che sembra aperto ai principi di libertà di coscienza e liberale nel suo rapporto con l’Islam…Tre mesi dopo, scoppia la Rivoluzione Tunisina.

Mentre il mondo arabo entra in una fase di cambiamento radicale, la Tunisia, che aveva dato il via alla rivolta, è ancora una volta un “paese-laboratorio” per il suo approccio alla religione.

cons2

 

 

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.