I 120 anni dell’AdL

Ha avuto tra i suoi direttori lo scrittore Ignazio Silone e il sindacalista Ezio Canonica.
Parliamo de L’Avvenire dei Lavoratori, la più vecchia testata socialista del movimento operaio, in lingua italiana, tuttora esistente. Il settimanale svizzero esce infatti ininterrottamente dal 1897, cioè da 120 anni.
Per ripercorrere alcune tappe salienti della storia del giornale abbiamo interpellato il suo ex condirettore Felice Besostri.

Raniero Fratini

Fonte: rsi.ch

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.