MACERATA. BESOSTRI (LEU) A SINDACO: MANIFESTARE DIRITTO COSTITUZIONALE

PUNITO ODIO RAZZIALE, SEMMAI. NO A EQUIPARAZIONE FASCITI-ANTIFASCISTI
(DIRE)
Roma, 9 feb. – “Il diritto di manifestare pacificamente è un diritto costituzionale fondamentale tutelato dall`art. 17 Costituzione, mentre sono punite le manifestazioni di odio razziale.
Il Sindaco del Pd Carancini sta sbagliando a vietare la manifestazione e a non ascoltare chi come l`Anpi dice che vietare tutte le manifestazioni, mette di fatto sullo stesso piano quelle fasciste e quelle antifasciste, mentre la manifestazione di domani va autorizzata e questo aiutera` a impedire incidenti”.
Così Felice Besostri, coordinatore degli avvocati Antitalikum e candidato alla Camera di Liberi e Uguali, in una nota.   “Il Sindaco di Macerata, perchè del Pd, è stato incentivato in questa direzione dal Governo e da Ministro degli Interni, i quali dovrebbero garantire l`ordine pubblico costituzionale e repubblicano, invece di cedere alle minacce dell’estrema destra, che ha copertura nella Lega di Salvini”, conclude Besostri.
(Com/Ran/Dire17:10 09-02-18 .NNNN

 

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.