CONSULTA. GROSSI: MOLTI MONITI A LEGISLATORE, ANCHE SU LEGGE ELETTORALE

ANSA Notiziario Nazionale, giovedì 22 febbraio 2018
Grossi, in sentenze molti moniti, anche su legge elettorale
Grossi, in sentenze molti moniti, anche su legge elettorale
    (ANSA) – ROMA, 22 FEB – “Appaiono significativi i numerosi
 richiami, auspici o moniti che la Corte ha rivolto al
 legislatore in abbinamento ai diversi dispositivi, per una
 congrua, o più congrua, disciplina di materie scrutinate”. Lo ha
 sottolineato il presidente della Corte Costituzionale Paolo
 Grossi nella relazione annuale a proposito dei moniti al
 legislatore inseriti in molte sentenze, a partire da quelle in
 materia di legge elettorale. (ANSA).
      BOS
 22-FEB-18 11:18 NNN
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Dire Nazionale, giovedì 22 febbraio 2018
CONSULTA. GROSSI: MOLTI MONITI A LEGISLATORE, ANCHE SU LEGGE ELETTORALE
CONSULTA. GROSSI: MOLTI MONITI A LEGISLATORE, ANCHE SU LEGGE ELETTORALE
 (DIRE) Roma, 22 feb. – “Appaiono significativi i numerosi
 ‘richiami’, ‘auspici’ o ‘moniti’ che la Corte ha rivolto al
 legislatore in abbinamento ai diversi dispositivi, per una
 congrua, o piu’ congrua, disciplina di materie scrutinate”. Lo
 dice il presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi,
 nella sua relazione sulla giurisprudenza costituzionale nel 2017,
 durante la riunione straordinaria alla presenza del Capo dello
 Stato Sergio Mattarella e delle piu’ alte cariche.
    Grossi ha ricordato “l’opportunita’ di sostituire il sorteggio
 per la scelta del collegio da parte del deputato eletto in piu’
 collegi plurinominali; o la necessita’ di garantire che i sistemi
 elettorali delle due Camere, pur se differenti, non impediscano
 la formazione di maggioranze parlamentari omogenee; o, ancora,
 l’opportunita’, nella disciplina del cumulo tra pensioni e
 retribuzioni, di modulazioni ‘in senso piu’ duttile’; la
 necessita’ di intervenire sul regime del respingimento cosiddetto
 ‘differito’ con accompagnamento alla frontiera; o di rispettare
 il principio di necessaria proporzionalita’ del trattamento
 sanzionatorio per reati in materia di stupefacenti o di evitare,
 anche in altra materia, ‘il protrarsi di trattamenti penali
 generalmente avvertiti come iniqui'”.
   (Mar/ Dire)
 11:57 22-02-18
 NNNN
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
AGI, giovedì 22 febbraio 2018
== Rosatellum: Grossi, mio giudizio sarebbe inopportuno =
(AGI) – Roma, 22 feb. – “Sarebbe del tutto imprudente e
 inopportuno un mio giudizio sulla legge elettorale”. Cosi’ il
 presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi, ha
 risposto a una domanda dei giornalisti inerente la sua
 valutazione circa la nuova legge elettorale. (AGI)
 Oll
 221319 FEB 18
 NNN
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
AskaNews, giovedì 22 febbraio 2018
Grossi: imprudente e inopportuno mio giudizio su legge elettorale
Grossi: imprudente e inopportuno mio giudizio su legge elettorale Presidente Consulta risponde a domanda su Rosatellum
Roma, 22 feb. (askanews) – “Sarebbe imprudente e inopportuno un
mio giudizio sulla legge elettorale”. Lo ha detto il presidente
della Consulta, Paolo Grossi, al termine della Relazione sulla
giurisprudenza costituzionale dell’anno, incontrando i
giornalisti. “Se i moniti della Corte sulla legge siano stati
accolti dovete chiederlo al legislatore”, ha aggiunto.
 Red 20180222T133741Z
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
ADN Kronos, giovedì 22 febbraio 2018
CONSULTA: GROSSI, NOSTRI MONITI RESTANO SPESSO INASCOLTATI =
      ‘Corte ha rivolto numerosi ‘richiami’ a legislatore su legge
 elettorale’
       Roma, 22 feb. (AdnKronos) – I moniti della Corte Costituzionale
 “restano spesso inascoltati”. E’ quanto ha detto il presidente della
 Corte Costituzionale Paolo Grossi nel corso della conferenza stampa a
 Palazzo della Consulta. Riguardo alla domanda specifica di un
 giornalista se vengano o meno accolti i moniti sulla leggi elettorali,
 Grossi ha risposto: “la domanda va posta al legislatore”.
       Nel corso della sua relazione Grossi aveva già evidenziato come
 “appaiono significativi i numerosi ‘richiami’, ‘auspici’ o ‘moniti’
 che la Corte ha rivolto al legislatore in abbinamento ai diversi
 dispositivi, per una congrua, o più congrua, disciplina di materie
 scrutinate: così, tra l’altro, a proposito della opportunità di
 sostituire il sorteggio per la scelta del collegio da parte del
 deputato eletto in più collegi plurinominali; o della necessità di
 garantire che i sistemi elettorali delle due Camere, pur se
 differenti, non impediscano la formazione di maggioranze parlamentari
 omogenee”.
       “O ancora – ha continuato Grossi -, della opportunità, nella
 disciplina del cumulo tra pensioni e retribuzioni, di modulazioni ‘in
 senso più duttile’; la necessità di intervenire sul regime del
 respingimento cosiddetto ‘differito’ con accompagnamento alla
 frontiera; o di rispettare il principio di necessaria proporzionalità
 del trattamento sanzionatorio per reati in materia di stupefacenti o
 di evitare, anche in altra materia, ‘il protrarsi di trattamenti
 penali generalmente avvertiti come iniqui'”.
       (Sib/AdnKronos)
 ISSN 2465 – 1222
 22-FEB-18 14:32
 NNNN
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
ADN Kronos, giovedì 22 febbraio 2018
L.ELETTORALE: GROSSI, SAREBBE IMPRUDENTE MIO GIUDIZIO =
       Roma, 22 feb. (AdnKronos) – “Sarebbe del tutto imprudente un mio
 giudizio sulla legge elettorale”. Lo ha detto il presidente della
 Corte Costituzionale Paolo Grossi nel corso della conferenza stampa a
 Palazzo della Consulta in cui ha invitato ad andare a votare, “è un
 dovere”.
       “C’è uno scollamento tra apparato di potere dello Stato e il cittadino
 che si sente spesso abbandonato”, ha poi sottolineato Grossi. Che
 parlando della Costituzione ha anche detto che “non la si ama
 abbastanza solo perché non la si conosce abbastanza. Il diritto
 costituzionale è una materia vitale” e andrebbe insegnata a scuola.
       (Sib/AdnKronos)
 ISSN 2465 – 1222
 22-FEB-18 14:56
 NNNN

Felice Besostri

avv. Felice C. Besostri Avvocato amministrativista, docente di Diritto Pubblico Comparato a.a. 2005/2009, Commissione Affari Costituzionali Senato della Repubblica XIII Legislatura, Assemblea Parlamentare Consiglio d’Europa 1997/2001 (Commissione Giuridica dei Diritti dell’Uomo, Commissione Ambiente, sottocommissione selezione dei giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo), ricorrente contro ammissione dei referendum elettorali e la legge elettorale per il Parlamento europeo, interveniente nei giudizi contro la legge elettorale per il Parlamento nazionale. Presidente Rete Socialista – Socialismo Europeo.